L’Art Nouveau

La combinazione di parole l’Art Nouveau per primo ha avuto ampia usanza in Francia alla fine del XIX secolo. In italiano si traduce come "l’arte nuova" e ha retto nesso allo stile Moderno. Ma quelli entrambi stili non sono una cosa. L’Arte Nouveau esplicita stile decorativo ornamento. Con quello si nomina un corrente in arte della stile Moderno sul confine dei XIX-XX secoli. Delle principali particolarità si può sottolineare quali il rinunciare al angoli retti al vantaggio di linee più naturale , interesse alle nuove tecnologie, prosperità dell’artigiano.

Lo stile Arte Nouveau fu ritratto dall’arte giapponese. A quelli tempi in Giappone sussistevano elementi di cultura giapponese molto rilevanti i quali ben scorsa un pittore francese e maestro di ceramica di nome Brakmon. Egli incontro incisioni a colore sullo legno. Da quelli si avvolgevano pacchetti di tè cinese. La sua scoperta lui la ebbe portata a Francia, ringraziando di quale l’artiste francese ebbero cominciato utilizzare motivi giapponese nelle sue creatività, sviluppando e correggendoli. Più tardi, lo stile Art Nouveau si applico non soltanto nella pittura ma anche nell’architettura. Lo caratterizzavano contorni fluidi di una evidente tendenza ad asimmetria. Con successo rientrati nello stile modelli che simulacro delle flora e fattezze femminile con capelli spioventi. Alla fine XIX secolo lo stile Art Nuoveau si comincio ad applicare nel design di interni.

Il design di interni all’Art Noeveau è molto probabili piacerà ai naturiste perché gli elementi di interni fatti al quello stile sembrano il naturale e non creati ed inventati dal uomo. In locale che è stato realizzato all’Arte Noeveau non troverete la stanza con l’angoli retti. Essi sono arrotondati. Lo stesso si può dire anche di mobili. Lo stile non gradisca i mobili a spigoli tagliente, a contrario, le forme dei mobili devono essere fluide, a mezzaluna. Nei dipinti e disegni allo stile Art Noveau dominano i colori che esistono in natura e effigie a figure geometriche di quali si formano oggetti di natura.

Di quelli possono essere triangoli, ovali, zig-zag, ecc. La particolare preferenza si concede al cerchio. "Simbolo" del sole si può trovare nel design di interni più spesso che di altre figure. Se vuoi ospitare "il sole" a casa tua , tu devi rivolgerti, per darti una mano, ad un esperto professionista di design il quale può creare non ubiquità stile moderno ma soltanto la sua parte indipendente, lo stile Art Noveau.

L’interno all’Arte Noveau avvolga da un sogno di lusso misterioso ma non abbagliante, forte, deprimente. Quello è un lusso di armonia, pace e tranquillità. La sintesi di semplicità razionale e fantasia capricciosa. Libertà, l’aria, tessuti fluidi, spazio illimitato, linee morbide, l’asimmetria del ornamento vegetale. Di seta, metallo, legno, vetro al colore. Un goccio misurato di negligenza, come appena percepito gusto, il sussurro sfuggente, l’allusione. Si semplice, si complicato.

Caratteristiche dell'Art Nouveau.
In quanto la principale fonte di ispirazione per gli artisti di Art Nouveau è stata la natura, il motivo più diffuso è quello di bocciolo (il simbolo della nascita di una nuova vita), e piante esotiche a lunghi gambi e fiori pallidi. Le preferenze sono stati dati a gigli, ninfee, iris e orchidee; si effigiavano pure molto colorati e graziosi insetti e uccelli,libellule e farfalle, rondini e pavoni.

Un'altra caratteristica importante del design a Art Nouveau è l’utilizzazione di motivi erotici, atmosfera romantica, il leggere flirt. Le curve naturali del corpo femminile coperti da suoi capelli lunghi e liberi divenne un simbolo grafico luminoso della modernità. Art Nouveau è notevole, soprattutto, sinuose e contorni graduali. La linea ha un valore indipendente come mezzo di espressione, di vivere la propria vita. E 'la base di ornamento, esercita la funzione stilizzare, incarnando la bellezza.

Parlare di questo stile si può al infinito, ma nulla sostituisce la conoscenza delle opere del periodo: l'opera di Alfons Maria Mucha, Gustav Klimt, Antonio Placido Guillermo Gaudí, Aubrey Vincent Beardsley, Victor Horta, Hector Guimard (creato, tra cui, atrii a Parigi metropolitana) e altri.





Commenti

Annullare