Monumenti di Jugoslavia

In tutto territorio dell’ex Jugoslavia sparsi tanti monumenti, erezione di quali ricade sui anni sessanta settanta quando al guida del paese stava Josip Broz Tito. Quell’impressionante colla sua vaglia sono situati ai campi di concentramento e ai campi di battagli della Seconda Guerra Mondiale.

Alla ricerca di questi giganti abbandonati si avventuro un fotografo belga di nome Jan Kempenaers. Egli percorrendo Croazia, Serbia e Slovenia li trovo in una fatiscente stato di abbandono. Scultori e architetti di allora cercarono di incarnare in questi monumenti la forza e la sicurezza della Socialistica Repubblica Jugoslava. Con disintegrazione del paese quelli monumenti hanno perso il suo significato ideologico ma nonostante questo fanno ancora il notevole strabiliare.





Commenti

Annullare