Panton chair, sedia Panton

Tutto cominciò negli anni sessanta, quando Verner Paton si presentò dentro un'azienda "Vitra" davanti a proprietari Willy e suo figlio Fehlbaum Rolf per mostrarli un prototipo di sedia fatta in plastica. Hanno trovato quella idea molto splendente e hanno voluto lanciare questo modello in produzione di massa. Come risultato, la produzione si iniziò al 1967. I primi esemplari furono fatti di poliestere rinforzato con fibra di vetro, poi seguita da una versione di schiuma ruvida di poliuretano (Baydur) e fatta al guisa per iniezione: versione Luran S (ASA). Con tempo e stato evidente che ultimo di materiale fu molto fragile e si consumavo facilmente. Per questo ragione l'azienda ha smesso a fabbricare sedia alla fine dei anni settanta.

Verner Panton, sedie in plastica Verner Panton, sedie in plastica
Sedia Panton Sedia Panton

Tuttavia, su iniziativa di Verner Panton, si stata retromarcia al complesso ma sicuro metodo di formare con adoperare la schiuma solida di poliuretano e negli anni ottanti fu ripristinata la produzione di Panton Chair e dall'allora fino ad oggi non si interrompeva. Versione per intenditori del design è posizionata e si promuove sul mercato come "Panton Chair Classic".

Verner Panton, sedie in plastica Verner Panton, sedie in plastica
Sedia Panton Sedia Panton

Anche dopo morte di Verner Panton nel 1988, il lavoro con suo eredita si continuava. Con permesso di Marianne Panton l'azienda "Vitra" nel 2006 ha lanciato la produzione di una sedia per bambini con nome "Panton Junior" che fu creata sulla base di originali progetti di Verner Panton. La sedia "Panton Chair" ha sempre avuto successo tra bambini. A loro molto piacciono colori brillanti, leggiadri e lisci curve e inoltre una peculiarità - sulla sedia non soltanto si monta ma anche fare di essa una grotta o luogo appartato a giocare a nascondino. Identico al modello per adulti in materia di materiali e forme, la sedia “Panton Junior” è in circa il 25% meno che lo rende un oggetto preferito di bambini e scolari.





Commenti

Annullare