Un ripiano per i libri "srotola arrotola"

Si può opporre alla parere che libri elettronici soppiantano sui scaffali dei librerie i libri consueti: di carta ma nel mezzi di trasporto, nei giardini pubblici e piazze e anche su lezione in università e licei gia succede molto spesso scontrare con sguardo la gente che sta leggendo proprio da e-book e non da un libro di cartacei a copertina rigida. Forse per questo i scaffali e ripiani si fanno più minuti e compatti e sul primo piano esce estetica anzi che la sua capienza. Uno di questi inconsueti ripiani fu progettato da un gruppo dei designer coreani sotto guida di Xin-Hung Lin che ha chiamato il suo progetto Scroll Bookshelf.

Questo ripiano in stadio primario assomiglia un rotolo di pergamena, salvo che "la pergamena" fatta in metallo ricoperto da uno strato di plastica soffice al tocco e maniglie possono servire da scatola da penne e per altri inezie da cancelleria. Srotolando "la pergamena" si fa spazio per i libri, riviste, compendio che ristretti da entrambi lati con estremità non srotolati, svolgendo funzione di una libreria e reggilibri.

Più libri si collocano sui ripiano più si allunga "la pergamena". Peccato che non si dilata ma possibilità di tutti hanno limiti. Finora, il ripiano compatto di Xin-Hung Lin solo un concetto, ma ho il sospetto che non sarà per lungo.





Commenti

Annullare