Projekt Instant Democracy

Sarcastici tedeschi hanno avuto di idea di dare una mano ad americani in loro "crociate" contro cosi chiamati "regimi". Per aumentare e accelerare l’esporto della democrazia un collettivo di persone molto creative da Germania hanno proferito una idea che consiste nel far paracadutarla d’aereo a che sussegue sbarco del parlamentari.

L’idea del "Parlamento pneumatico" appartiene al noto scrittore e filosofo tedesco, Peter Sloterdijk, 58 anni di età, rettore di scuola superiore nazionale a Karlsrue (Staatliche Hochschule für Gestaltung — HfG) nobile professore di tanti università di Europa e Stati Uniti.

Il "Parlamento pneumatico" è il primo di "Globale oggetto istante" (Global Instant Objects — GIO) che escogita un gruppo abbastanza largo di persone che chiamano la sua occupazione di nome "l’arte d’architettura e ingegneria", oltre "conversione tecnologica d’idee umanitarie".

Secondo spiegazioni di Sloterdijk lo suscitato il "deficit globale" della medesima democrazia a creare "Parlamento pneumatico", un progetto di democrazia istantanea (Projekt Instant Democracy), per ciò ha deciso di contribuire ad diffondere la cultura politica occidentale ( si tenga presente a che Sloterdijk è fortemente ostinato a guerra nel Irak).

Si rizza in un istante, trasparente, gonfiabile "edificio" del parlamento, il diametro è 30 metri, può essere trasportato incartato in un compatto modulo e essere paracaduto in posto giusto dopo di che si scarta e si gonfia.

I creatori di GIO facciano notare che la minima altezza da quale si può "bombardare" è 250 metri, cioè cade una volta nel paese di regime totalitario “istante democrazia” e nuovo parlamento conduce il paese al futuro di prosperità e di libertà.

Fra un ora e mezzo dopo atterraggio già possibile cominciare, sotto coperto, le sedute della camera e bastano 24 ore per creare un ambiente molto confortevole dentro.

Dentro: una cattedra rialzata, situati a ferro di cavallo sedie sul sfondo di trasparente e sottile, brillante di argento, guaina che simbolizza la vulnerabilità della democrazia.

La carattere del progetto è minimo di illuminazione artificiale e massimo di conforto visuale ringraziando ad una’ utilizzazione della luce diurne, che facilmente penetra dentro, molto perspicacia e suo accumulo nelle batterie per sedute serale della camera.

Nel tempo buio sorgenti di luce si situano a terra e illuminano la cupola. Se situare le luci correttamente al debito delle rifletti delle luci si garantisca la illuminazione uniforme dell’aria.

Non è privo di riservo anche il colore "dell’edificio", esso devo e può essere colorato a colori che rispondono ai colori tradizionali del paese ospitante, per inserirsi psicologicamente più facile.

Autori di progetto aspettano che in 20-30 anni entranti "i clienti" di democrazia esportata possano essere da 80 a 100 paesi e con tempo quello numero incrementerà; a loro e servira "Parlamento pneumatico".

Ma per il "Parlamento pneumatico" è anche un altro impiego: lezioni tematici dedicati a problemi di governare il paese che saranno molto interessati per cittadini di progressivi paesi democratici. Bisogna far ricordare che meglio di democrazia non è stato inventato nulla? fin ad oggi?

La verità è che bilancio del "Parlamento pneumatico" è 9000000 $ per ciò l’esporto di democrazia non è una cosa a buon mercato.

I dettagli del progetto e di suoi autori si può leggere qui.





Commenti

Annullare